Lluis Clotet

A Barcellona, sua città natale, Lluís Clotet Ballus (1941) si laurea in architettura alla Escuela Técnica Superior nel 1965, un anno dopo la fondazione, con gli amici Pep Bonet, Cristian Cirici e Oscar Tusquets, dello studio PER. Riuniti nella comune impresa, i 'quattro moschettieri' della New Wave catalana inaugurano una forma d'architettura arguta ed intellettuale, colorata di fresca ironia e aperta alle inevitabili contraddizioni di un criticismo spinto nelle più varie direzioni. In particolare, è con Tusquets che Clotet stabilisce una più intensa e simpatetica integrazione; destinata a durare stabilmente sino al 1983, questa frutterà lavori importanti e significative realizzazioni, come Casa Fullá a Barcellona (1968/70), la Villa Regás e il suo belvedere a Llofriu (Gerona, 1971/72) , la Villa Vittoria nell'isola di Pantelleria (1972/75), il restauro e l'ampliamento del Palau de la Música Catalana (1981/83), ecc. Tra le sue opere più recenti, in collaborazione con Ignacio Paricio, vanno segnalate in particolare il Palacio de Los Deportes a Granada (1992), le Viviendas alla Città olimpica di Barcellona (1992) e la Piscina municipale di Badalona (1995). Professore di Disegno dal 1977 al 1984, Clotet è stato tra i fondatori dell'azienda B.D. Ediciones de Diseño, per la quale progetta con continuità mobili e oggetti di successo internazionale.

Lluis Clotet