Miki Astori propone una struttura di tavolo assolutamente essenziale, ma adatta ad essere declinata in numerose misure. Interamente in alluminio anodizzato su di essa si inseriscono, in una veste tecnologica doghe in alluminio di colore argento o bronzo.

caratteristiche

Struttura in alluminio anodizzato di colore argento o bronzo.

dimensioni

L. 90 P. 90 H. 72

L. 130 P. 130 H. 72

L. 160 P. 90 H. 72

L. 180 P. 90 H. 72

L. 210 P. 90 H. 72

L. 90 P. 90 H. 72

L. 130 P. 130 H. 72

L. 160 P. 90 H. 72

L. 180 P. 90 H. 72

L. 210 P. 90 H. 72

Struttura in alluminio anodizzato di colore argento o bronzo.

Miki Astori
Miki Astori

Nasce a Milano nel 1965. Dopo gli studi in architettura, conclusi nel 1991, inizia a lavorare come designer e progettista di interni insieme ad Antonia Astori. Nel 1992 si trasferisce a Parigi dove collabora con Philippe Starck partecipando direttamente a numerosi progetti per Driade, Flos, Kartell, e specializzandosi nello sviluppo di componenti per il Gruppo Thomson. Nel 1995 apre il suo studio a Milano, operando in particolare nei settori del mobile, dell’interior design e dell’architettura. Nello stesso periodo contribuisce alla nascita della collezione Atlantide per Driade e avvia una collaborazione costante con la casa di Fossadello spaziando dal design, alla grafica, all’architettura di interni. Tra i lavori di questi anni si segnalano i progetti per i nuovi uffici del reparto produzione Driade, nella storica sede di Fossadello. Nel 1997 trascorre lunghi periodi viaggiando nell’Asia meridionale alla ricerca di maestranze che possano offrire le migliori tecniche produttive e di lavorazione per le sue creazioni. Visita l’Indonesia, Taiwan, la Tailandia, la Cina e il Vietnam. Nascono famiglie di prodotti che propongono un suggestivo equilibrio tra ispirazioni dichiaratamente orientali e standard di prestazione occidentali, antiche lavorazioni artigiane e metodi di produzione industriali. Tra i materiali, preferisce fibre naturali come il legno, il rattan, il ferro, che spesso utilizza in combinazioni inedite orientandosi verso strutture volutamente semplici, dal tratto limpido e immediato. Sviluppa soluzioni sistemiche, soprattutto nel settore delle cucine e delle attrezzature di contenimento e si occupa di progetti per negozi ed allestimenti fieristici.