roly poly Faye Toogood

Le caratteristiche linee massicce e rassicuranti della collezione di mobili Roly Poly di Faye Toogood diventano ancora più accattivanti nella sua nuova collaborazione con Driade. L’ultima linea della design house italiana assume le forme arrotondate e accoglienti della sua collezione in edizione limitata, Assemblage No 4. La seduta bassa è stata alzata con cuscini imbottiti che si accomodano nella sua forma curva a ciotola; la collezione presenta anche un nuovo divano che esplora ulteriormente l’estetica di Roly Poly, evidenziando l’interazione tra il grazioso arco della seduta a cucchiaio e le quattro gambe corpulente e solide che la sostengono.

caratteristiche

Poltrona monoblocco in polietilene realizzata mediante stampaggio rotazionale per un utilizzo sia outdoor che indoor. Sono disponibili i colori: ocra - rosso mattone - torba - carbone - cemento - rosa carne. Disponibile una cuscinatura di seduta / schienale realizzata con un interno in fibra di poliestere ed un rivestimento in tessuto non sfoderabile. Uso interno/esterno.

dimensioni

L. 84 P. 57 H. 63; seduta H. 32

Scarica il catalogo novità 2018

More Information
colore nero

L. 84 P. 57 H. 63; seduta H. 32

Scarica il catalogo novità 2018

Poltrona monoblocco in polietilene realizzata mediante stampaggio rotazionale per un utilizzo sia outdoor che indoor. Disponibile una cuscinatura di seduta / schienale realizzata con un interno in fibra di poliestere ed un rivestimento in tessuto non sfoderabile. Uso interno/esterno.

Faye Toogood
Faye Toogood

Faye Toogood è una designer britannica. I suoi mobili e i suoi oggetti dimostrano un interesse per la matericità e la sperimentazione. Tutte le sue creazioni sono realizzate a mano da piccoli produttori e artigiani tradizionali, rispettando lo stato naturale e l’irregolarità del materiale scelto. Con una formazione accademica in teoria e pratica delle belle arti e un background vocazionale in prima linea nell’editoria, Toogood approccia il design di prodotto con uno sguardo singolare, particolarmente acuto. Le sue opere altamente scultoree mostrano un accorto rispetto per il passato, e sono nel contempo il risultato di pura autoespressione e istinto. Gli oggetti di Toogood sono raggruppati in “Assemblage” numerati, suoi marchi di fabbrica. In questo modo può evitare tutto ciò che è stereotipato, per sperimentare con materiali e processi che dominano il suo pensiero in un particolare momento. Con ogni Assemblage interagisce non solo con i prodotti stessi, ma anche con lo spazio tridimensionale nel quale vengono esposti, lavorando attraverso diverse discipline per creare un’opera unica, con una narrazione intuitiva e unificata.