Nel 1991 Dordoni, tra i primi, inizia un processo di recupero degli arredi della memoria rileggendo il classico divano capitonné da club inglese. Disegnata in pieno periodo minimale la collezione Hall ripropone fondamentali valori di domesticità e di comfort.

caratteristiche

Struttura in conglomerato ligneo. Imbottitura e cuscini in schiume poliuretaniche e ovatta. Rivestimento fisso in tessuto o pelle.

dimensioni

L. 139 P. 83 H. 75; Seduta H. 43

L. 139 P. 83 H. 75; Seduta H. 43

Struttura in conglomerato ligneo. Imbottitura e cuscini in schiume poliuretaniche e ovatta. Rivestimento fisso in tessuto o pelle.

Rodolfo Dordoni
Rodolfo Dordoni

Rodolfo Dordoni nasce a Milano nel 1954. Consegue la Laurea in Architettura presso il Politecnico di Milano nel 1979, e dallo stesso anno inizia la sua collaborazione con l’azienda Cappellini. Ne cura la direzione artistica e l’immagine coordinata per dieci anni, esordendo altresì con una folta produzione di arredi e complementi. L’interesse per questa visione aziendale globale lo coinvolge in svariati altri progetti della stessa natura. Usa mettersi alla prova con temi tanto di natura architettonica che di industrial design. Si dedica sia a progetti temporanei di allestimenti, sorta di concretizzazioni oniriche, quanto di opere permanenti. Tra le prime si possono ricordare “La stanza si mette in mostra” , “Out of Scale, Mobili Maiuscoli” ,“Shiro Kuramata” al Museo di Milano. Suoi gli allestimenti delle sedi di aziende come Societé Generale, Panasonic Italia, Alpine, Beiersdorf, Algor Logitech Software a Milano, Confidas Citycorp di Zurigo. Si occupa altresì della realizzazione di spazi espositivi, curando allestimenti al Salone del Mobile, Euroluce e Mipel di Milano, Mobel Messe di Colonia, Salon du Meuble di Parigi. Nel 1995 si avvicina all’ambiente della moda, concretizzando nello stesso anno un felice connubio con Dolce&Gabbana e D&G, di cui da allora cura la progettazione degli spazi di vendita e degli showrooms di tutto il mondo. Segue inoltre marchi come Anteprima, Gerani, Valextra, Iceberg Jeans. Non tralascia il tema delle residenze private, affrontando progetti in Italia e all’estero. Tra i clienti delle sue realizzazioni di industrial design, si annoverano i nomi di Arteluce, Artemide, Barovier e Toso, Bticino, Cappellini, Casamilano, Dornbracht, Driade, Fiam Italia, Flos, Flou, FontanaArte, Foscarini, Jab, Minotti, Molteni, Moroso, RB Rossana, Sambonet, Serralunga, Tisettanta e Venini.