rolland I, II Linde Burkhardt

Rigore per la geometria del cerchio declinata da Linde Burkhardt in bianco e nero, con bordi per vasi, alzate e centritavola sottolineati in positivo e negativo da una linea sottile. A sorpresa, superfici dorate abbinate sia al nero sia al bianco, sia all’interno sia all’esterno dei vasi a forma di coppa. E poi ceramiche madreperla e alzate blu e argento o di rame ossidato e oro.

caratteristiche

ROLLAND I Centrotavola in ceramica di colore madreperla ed oro. ROLLAND II Centrotavola in ceramica di colore nero ed oro.

dimensioni

ROLLAND I Ø 28 H. 16

ROLLAND II Ø 28 H. 16

ROLLAND I Ø 28 H. 16

ROLLAND II Ø 28 H. 16

ROLLAND I Centrotavola in ceramica di colore madreperla ed oro. ROLLAND II Centrotavola in ceramica di colore nero ed oro.

Linde Burkhardt
Linde Burkhardt

Artista ancor prima che designer, Linde Burkhardt introduce nei suoi disegni di tappeti e oggetti le ricerche formali e cromatiche che sperimenta tutti i giorni nel campo delle arti figurative. Studia le arti a Zurigo, Berlino e Amburgo e divide la sua vita e il suo lavoro tra la Germania, la Francia e l’Italia, restando molto ricettiva nei confronti dei diversi paesi in cui abita e attraverso i quali si arricchisce con le suggestioni che ogni luogo le suggerisce. Critica d’arte e di design, insegna, dipinge, crea e organizza mostre. Non ha mai smesso di interessarsi all’influenza che i luoghi e gli oggetti hanno sugli individui. Ad Amburgo ha collaborato alla realizzazione di interventi sullo spazio urbano e ha fondato il gruppo Urbanes Design. Ha lavorato sul tema del gioco per Documenta 5 di Kassel e ha pubblicato i risultati di un lavoro sperimentale sulla percezione dei diversi spazi domestici da parte dei bambini nel libro “Abitare con i bambini” (Emma Edizioni). Per quanto riguarda il design, la sua ricerca si è concentrata sugli studi plastici delle forme, le loro relazioni con il mondo delle lettere e dei segni, la forte influenza dei colori sulla gente. Dal 1987 disegna tappeti per Toulemonde-Bochart e per Driade e nel 1988 ha creato delle moquettes per Vorwerk. A partire dal 1995 crea una collezione di ceramiche per Driadekosmo.